Processionaria del pino: attenti a quei nidi! - ::: COMUNE DI NOVELLARA (RE) :::

archivio notizie - ::: COMUNE DI NOVELLARA (RE) :::

Processionaria del pino: attenti a quei nidi!

 

L’inverno è la stagione più adatta per la lotta alla Processionaria del pino (Traumatocampa pityocampa). Sulle piante ospiti sono infatti ben visibili i caratteristici “nidi”, di solito collocati alle estremità dei rami e facilmente riconoscibili per il colore biancastro, l’aspetto sericeo e il diametro di circa 10 – 20 centimetri. La Processionaria è una farfalla notturna che deve il suo nome alle “processioni” che le larve compiono quando si spostano tutte insieme in fila indiana sul terreno o lungo il tronco delle piante infestate. Possono essere attaccate tutte le specie di pino e varie specie di cedro. Particolarmente colpiti il pino nero o austriaco, il pino silvestre e il pino marittimo.

In primavera le larve si spostano fino al suolo, sempre procedendo in gruppo e in fila indiana, per interrarsi e trasformarsi in crisalide e poi in farfalla. Le farfalle adulte compaiono durante l’estate. Le larve (bruchi) svernanti sono molto pericolose, in quanto provviste di microscopici peli urticanti che contengono sostanze liberatrici di istamina, ad azione fortemente irritante nei confronti dell’uomo e degli animali domestici.

 

Per avere tutte le informazioni scarica l'opuscolo.

 

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Servizio Fitosanitario Regionale
http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario/doc/avversita/avversita-pernome/
processionaria-del-pino e/o contattare i tecnici del Centro Agricoltura Ambiente
Giorgio Nicoli (051/6802227) rferrari@caa.it.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (123 valutazioni)