Salta al contenuto

Comunicazione del domicilio digitale da parte del cittadino

E' facoltà di ogni cittadino indicare alla pubblica amministrazione un proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), quale suo domicilio digitale. Tale indirizzo PEC viene utilizzato dall’Amministrazione per l'invio al cittadino di ogni comunicazione istituzionale. La dichiarazione dell'indirizzo di PEC vincola solo il dichiarante e rappresenta espressa accettazione dell'invio, tramite Posta Elettronica Certificata, da parte delle pubbliche amministrazioni, degli atti e dei provvedimenti che lo riguardano.

A chi si rivolge

A chiunque abbia un domicilio digitale (Posta Elettronica Certificata)

Accedere al servizio

Come si fa

Modalità di Attivazione:
A domanda

Costi e vincoli

Costi

Nessuno

Tempi e scadenze

Immediato

Ulteriori informazioni

Riferimenti legislativi (Normativa):
Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82. Decreto Legge del 18.10.2012 n. 179 convertito con Legge 221/2012

Rapporti con Enti Esterni:
L'indirizzo di cui al comma 1 è inserito nell'Anagrafe nazionale della popolazione residente-ANPR e reso disponibile a tutte le pubbliche amministrazioni e ai gestori o esercenti di pubblici servizi.

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?