Salta al contenuto

20 anni di storia novellarese raccolti in un album di Gaetano Gaddi

Il figlio Alberto ha donato l'album all'Archivio storico di Novellara

Data:

02-10-2021

Argomenti
Cultura

Si riferiscono agli anni dal 1922 al 1944 i numerosi articoli di cronaca novellarese che erano stati raccolti in un album da Gaetano Gaddi.

Il frutto di un lungo e paziente lavoro, come scrive lo stesso Gaetano, in una lettera all’interno dell’album, è stato trovato e donato dal figlio Alberto all’Archivio storico del Comune di Novellara; un “pezzo” di memoria che torna a casa. Nell’album, sono diligentemente incollati articoli pubblicati da diversi giornali (alcuni scritti dallo stesso Gaddi) relativi a sport, politica, costume, cronaca. La raccolta potrà essere consultata da tutti coloro che si vorranno cimentare nella ricerca storica su Novellara relativa a quegli anni.

Anni fa Alberto Gaddi aveva anche donato all’Archivio storico la ricca raccolta fotografica del padre Gaetano che era stato impiegato del Comune di Novellara, con anche le mansioni di Bibliotecario, dal 1925. È a lui che si devono la trascrizione dei manoscritti del Davolio sulla storia di Novellara, il primo inventario e catalogazione dei libri della Biblioteca, la documentazione fotografica e storica della vita novellarese (dal 1922 al 1962) oltre a diverse ricerche inedite sulla nostra cittadina.

A Gaetano Gaddi è anche intitolata una sala del Museo Gonzaga dove sono esposti i vasi della spezieria dei Gesuiti da lui nascosti durante la Seconda Guerra mondiale per sottrarli a distruzione o razzia.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

10-05-2022 12:05

Questa pagina ti è stata utile?