Salta al contenuto

M.A.P. 2.0

Torna la rassegna di incontri culturali "Mondi - Alfabeti - Persone" promossi dall'Amministrazione di Novellara

Data:

10-08-2021

Argomenti
Cultura

Torna per il secondo anno la rassegna “Mondi – Alfabeti – Persone”, percorso iniziato nel 2020 su un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna e in partnership con ARTU’ A.P.S., Circolo Culturale Marta Beltrami, Circolo Culturale Il Contemporaneo, Associazione Una città per l’Uomo e Associazione Un sasso nello stagno.

La ripresa di questo percorso, che coinvolge le associazioni del territorio in “conversazioni di comunità”, non può prescindere dal post Covid con tutte le sue ferite, le sue incertezze, la necessità di una ricostruzione (anche sociale e psichica, non solo economica e sanitaria) per i singoli e per le organizzazioni. L’istanza ricostruttiva non dovrà fare i conti solo con lacerazioni, ma anche con il desiderio di vedersi e di scommettere sul futuro, con nuove energie che si libereranno nel momento in cui i corpi riprenderanno a muoversi.

«L’idea di MAP è nata prima dell’emergenza sanitaria, ma è diventato uno strumento di riflessione per affrontare questi tempi così complessi. MAP non é solo una rassegna culturale, una sorta di festival diffuso, ma intende essere proprio una “mappa”per ritrovare il senso dello stare insieme, dell’essere comunità» afferma il Sindaco di Novellara Elena Carletti.

Il progetto MAP si articola in un percorso partecipativo iniziato in agosto che coinvolge, oltre alle associazioni partner, diverse associazioni novellaresi che hanno vocazione sociale e culturale. Questi incontri porteranno a ragionare di coesione sociale, interrogandosi su parole chiave quali “legami”, “relazioni”, “identità” con l’obiettivo di connettere ciò che già esiste, valorizzare e visualizzare queste risorse esistenti, immaginare nuove iniziative e sostenere ciò che già esiste.

Parallelamente verranno realizzate quattro conferenze aperte al pubblico fra agosto e settembre. I relatori affronteranno, da diversi punti di vista, l’eredità che questa pandemia ci lascia, con un focus sui diritti di giovani, donne e migranti.

Aprirà il ciclo di incontri Alberto Pellai, medico, psicoterapeuta e ricercatore, con “Genitori e figli, prima durante e dopo la pandemia. Sfide educative e sfide evolutive” (giovedì 26 agosto). Si proseguirà con Aldo Bonomi, sociologo (“Nel labirinto delle paure”, mercoledì 1 settembre) e Gad Lerner, giornalista e scrittore (“Identità plurali. Quali relazioni per il nostro futuro?”, giovedì 9 settembre); ultimo appuntamento di settembre con le scrittrici Chaimaa Fatihi e Abdel Qader Sumaya che terranno la conferenza “Identità e donne” (martedì 14 settembre).

Tutte le conferenze si terranno presso il cortile della Rocca dei Gonzaga, con inizio alle 20.30. L’ingresso a tutte le conferenze è gratuito, su prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente l’evento al 331/3567073 (da lunedì al sabato dalle 9 alle 13; dopo le 13 solo whatsapp). Per accedere alle conferenze è necessario esibire il green pass.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?