Salta al contenuto

Scuola e sport, un’ora di educazione fisica per tutti i bambini e le bambine delle elementari: in Emilia-Romagna prima sperimentazione in Italia

Insegnante affiancato da un tutor laureato in scienze motorie. Piattaforma per l’adesione delle scuole. Dalla Regione 1,3 milioni

Data:

28-10-2022

Scuola e sport, un’ora di educazione fisica per tutti i bambini e le bambine delle elementari: in Emilia-Romagna prima sperimentazione in Italia

Un’ora di educazione fisica la settimana per tutte le bambine e i bambini della scuola primaria tenuta da un laureato in scienze motorie.

Parte “Scuola attiva Kids per l’Emilia-Romagna inclusiva”, il progetto della Regione che mette a disposizione “Tutor sportivi scolastici” - che opereranno in affiancamento all’insegnante titolare - per le classi dalla prima alla quarta elementare, oggi escluse.

Un’iniziativa, rivolta alle scuole primarie statali e paritarie, per promuovere l’attività motoria e la pratica sportiva e offrire a tutti gli alunni (nelle classi 5^ opera già il docente di Educazione motoria) una proposta educativa di qualità.

Una piattaforma telematica per incrociare domanda e offerta

Saranno i singoli Istituti scolastici a scegliere di avvalersi di questa opportunità, tramite una piattaforma telematica – gestita dalla società Sport e Salute – che metterà in connessione domanda e offerta. Da un lato appunto le richieste di adesione all’iniziativa da parte delle scuole, dall’altro le candidature degli aspiranti Tutor scolastici sportivi.

Per maggiori informazioni regioneer.it/ScuolaAttivaKids

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

28-10-2022 13:10

Questa pagina ti è stata utile?