Salta al contenuto

Dichiarazione tracciabilita' pagamenti e anticorruzione

Descrizione del procedimento:

Tutti i pagamenti a titolo di corrispettivo per prestazioni di lavori, servizi e forniture superiori ad € 1.500,00, devono avvenire a mezzo bonifico bancario. Ciò ai fini di garantire la "tracciabilità". I fornitori del Comune, di beni, servizi e lavori devono preventivamente comunicare all'Amministrazione le coordinate IBAN dei c/c (anche più di uno) dedicati all'appalto/concessione (anche in via non esclusiva) e specificare le generalità delle persone delegate a operare su quei c/c. Devono inoltre allegare alla fattura l'attestazione anticorruzione (modello in calce a questo procedimento)

Riferimenti legislativi (Normativa): Legge 13 agosto 2010 n.136 "Piano straordinario contro le mafie, nonchè delega al Governo in materia di normativa antimafia" Delibera G.C. n. 16/2014

A chi si rivolge

Chi può presentare

Il legale rappresentante o suo Procuratore (nel caso con allegato atto notarile in originale o copia conforme), delle Ditte che contrattano con la Pubblica amministrazione devono redarre una dichiarazione ex DPR 445/00 che contenga le informazioni di cui sopra.

Accedere al servizio

Come si fa

La dichiarazione e l'attestazione (in carta libera) possono essere inviate via posta, o via fax o consegnata a mano. Se vengono spedite e la firma se non è sottoscritta davanti al funzionario, devono essere accompagnate dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità.

Tempi e scadenze

Per segnalazione di ritardi o disfunzioni, contattare il Responsabile di Settore

Questa pagina ti è stata utile?